martedì 12 giugno 2012

E' arrivato Google Penguin non distribuisco più comunicati stampa?

E' arrivato Google Penguin morirà il link building, moriranno i comunicati stampa, morirà l'article marketing, morirà il SEO extra-site!
OVVIAMENTE NO, ANZI!
Sopravviverà solo l'estrema qualità ed il massimo professionismo associato al criterio, alle strategie a lungo termine, all'abolizione delle scorciatoie.
Non fate i furbetti fate le cose fatte bene.

Tenete presente che i comunicati stampa esistevano prima di internet ed il loro scopo è sempre stato la massima diffusione ma è anche vero che si è sempre trattato di messaggi di altissima qualità e spesso di brand importantissimi.

Quindi?
Redigete solo comunicati stampa di altissima qualità, non comunicati stampa vuoti ma reali, usate solo i link che servono (senza forzature), concentratevi sui siti primari, nei siti minori o di secondo livello introducete solo una versione testo (senza link).

18 commenti:

  1. Si penso che la qualità del CS sia fondamentale. Occorre ricordare che un CS è fatto di almeno 3 componenti: un contenuto, una forma e una "liturgia". Ad esempio un buon CS è quel comunicato che ha al suo interno, come contenuto, una citazione di una o più parti interessate. Un buon CS, come forma, è quel comunicato che è leggibile per scelta di caratteri, spazi e informazioni. Un buon CS, come "liturgia" è buono quando le informazioni contenute rispettano ad esempio una struttura piramidale, le citazioni si trovano al posto giusto, le notizie sono scalabili, sono tagliabili e integrabili. Ormai si va verso l'intelligenza artificiale con i motori di ricerca ... buon per noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La forma dipende anche dalla piattaforma (crm) e dal gestore della piattaforma.
      Forme di cs troppo indipendenti creano siti arlecchini.

      Elimina
  2. Penguin ha veramente creato un grande taglio netto con il passato. Ma in molti casi ha creato problemi ai siti "vecchi" ma attualmente sempre online ed attivi piuttosto che quelli creati da aziende recenti.
    Chi ha fatto in 10 anni un lavoro di link building "perchè si usava così" è ora penalizzato con l'aggravante che è impossibilitato a cancellare link vecchi di 10 anni.
    Chi ha costruito tutto sui link provenienti dai siti di comunicati stampa è stato premiato.
    Con l'aggiunta di Panda, dove i contenuti duplicati venivano intercettati e penalizzati, allora si capisce come ormai sarà obbligatorio scrivere "pezzi unici" e quindi lavorare in qualità e puntare a pubblicare ogni notizia, adeguatamente riscritta, non più su 30-40 siti ma su 3 o 4.
    Vedremo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea di "pezzi unici" cozza con il concetto di comunicati stampa.
      Si sono sempre fatti comunicati stampa per non fare pezzi unici.
      Però si sono sempre fatti comunicati stampa perché si mandavano a redazioni che li trasformavano in "pezzi unici".
      Un compromesso può essere pubblicare solo nei siti migliori che dovranno adeguarsi per fare grossa selezione e magari anche piccole modifiche.

      Elimina
  3. Ho ricevuto via email questo commento dall'Ufficio Stampa Tecnocasa

    ho letto l’articolo su Gogle Penguin di cui avevo già sentito parlare..

    Crediamo sia molto utile avere finalmente uno strumento che vada a premiare i contenuti, l’informazione vera, sana, quella che il lettore si aspetta e che può dare un punto di vista reale dell’argomento che si tratta.

    Il nostro obiettivo è da sempre quello di diffondere informazioni, notizie e quindi contenuti della reale situazione di mercato senza fronzoli che vadano ad oscurare il messaggio principale. Spesso invece capita il contrario, ovvero che si leggano articoli che non hanno contenuto ma solo belle cornici.

    Senza tralasciare la questione giornali online, che stanno crescendo in modo esponenziale e verso i quali abbiamo un atteggiamento sempre professionale. Ci proponiamo come azienda leader in europa nel settore immobiliare e creditizio, quindi per noi dare contenuti, che evidentemente abbiamo, è fondamentale. Il nostro principio è sempre lo stesso: dare agli utenti finali, attraverso i media, un quadro chiaro e completo della situazione immobiliare e creditizia.. parliamo anche di diversi argomenti, come le nuove costruzioni piuttosto che le analisi socio-demografiche dei navigatori del nostro portale e di molto altro ancora. I comunicati stampa sono tutti scritti sulla base di dati ed analisi realizzate internamente e sempre nell’ottica di fornire un vero servizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come tutte le grosse società state perseguendo la strada giusta.
      Il vero problema sarà sempre più per i piccoli che creavano dal nulla comunicati stampa o peggio article marketing.

      Elimina
  4. L'unica cosa che mi verrebbe da dire al momento è che, con o senza Google Penguin, la qualità di un CS è ciò che fa la differenza. Per il resto essendo ancora una novità, staremo a vedere come si muoverà Google nei prossimi mesi, in modo da poter valutare se alla fine avrà portato più benefici o eventuali danni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > la qualità di un CS è ciò che fa la differenza
      Concordo, DA SEMPRE!

      Elimina
  5. Proprio oggi leggevo, su un blog molto autorevole, che in realtà il Penguin update nasce con lo scopo di penalizzare i siti che ricevano una grossa mole di backlink utilizzando anchor text "commerciali" e talvolta poco naturali. Stando così le cose, quindi, non è la funzione del comunicato stampa in sè a essere messa in discussione, quanto l'eccedenza di pratiche seo talvolta poco chiare ad essa connesse.

    Quindi, per quanto mi riguarda ritengo che la pubblicazione dei comunicati stampa, abbinata ad un corretta gestione dei link e degli anchor text e alla scelta di fonti di qualità, continuerà anche in futuro a influire positivamente sulle sorti di un brand nelle serp dei motori di ricerca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A senso concordo. I cs esistono da sempre ma solo con internet si era tornati indietro ed i cs furbetti avevano iniziato ad offuscare anche quelli di qualità.
      Si cerca da sempre di combattere lo spam in tutte le sue accezioni anche se i 'veri spammer' sono sempre un passo avanti.

      Elimina
  6. Ciao Fabrizio e tutti - concordo su tutto, ovviamente. Ma il commento di Tecnocasa e' un esempio di smart article marketing? =)
    Oggi citero' questa conversazione durante la mia moderazione del WebCongress Barcelona http://www.webcongress.com/barcelona - un saluto a tutti dalla Catalunya! Oooooops, mi e' scappato un link building... =)

    RispondiElimina
  7. Ciao Fabrizio,

    credo che Google Penguin rappresenti un'ulteriore passo avanti sul tema della ricerca semantica e quindi come detto precedentemente da altri che hanno commentato questo post, le pratiche SEO che sono state utilizzate in questi anni per migliorare il posizionamento, perderanno sempre più efficacia. In qualche misura la cosa riguarda anche i comunicati stampa, è inutile negarlo. Se prendiamo la qualità e la quantità dei comunicati disponibili in rete, probabilmente possiamo salvarne il 3-5%, quindi a tendere questi servizi spariranno completamente. Come in tutte le cose, rimarranno quelli che sapranno costruire comunicati stampa, non solo di qualità, ma soprattutto utili e collegati a contesti semantici che interessano gli utenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo ma non totalmente. In questi anni si è sicuramente abusato dei comunicati stampa così come del SEO, del link building dei social network, ...
      Questo non vuol dire che siano destinati a sparire ne a ridursi drasticamente.
      In questi anni anche società piccole che non hanno mai comunicato hanno iniziato ad entrare nell'ottica che comunicare è importante.
      Queste aziende non vanno penalizzate.
      Inoltre da sempre lo stile internet è non buttare via niente, non perdere tempo a sfoltire, razionalizzare. Ora non penso che potrà cambiare tale approccio perché altrimenti il motore di ricerca Google ...
      Per esperienza personale niente va buttato e non è detto che Google ci azzecchi sempre.
      Vedremo le evoluzioni.

      Elimina
  8. Dopo il Panda, il Pinguino o meglio Penguin Update, una sorta di gioco di parole o animaletti che forse vede Google adottare una strategia nascosta, ma così non è stato, i contenuti duplicati, la sovra-ottimizzazione, i Link Building innaturali stanno retrocedendo molti siti che non fanno buon SEO.
    Sarebbe facile dire di evitare troppi ads e altre campagne a pagamento, di avere contenuti freschi e non scopiazzati, e di essere su Google +, ma allo stesso tempo vorrei riflettere sull'Ottica del SEO stesso, come non attivare una PPC, magari su google stesso, se stiamo stati retrocessi di posizioni? Forse la risposta è proprio questa, forse google vuole incrementare i suoi fatturati spingendoci a spendere e investire nel motore stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. > Forse la risposta è proprio questa, forse google vuole incrementare i suoi fatturati spingendoci a spendere e investire nel motore stesso.

      Interessante!

      Elimina
  9. Si si .. la risposta è questa...

    semplice, google penalizza alcuni siti, magari siti che vivevano con i guadagni derivanti dal web. per restare in vita, questi siti devono acquistare parole chiavi tramite adword..

    RispondiElimina
  10. RedKings offers a well-stocked choice of in style high-quality on line casino video games by one of the best providers in the enterprise. However, because of the smaller display screen, it’s very tough to multi-table stay on line casino video games. This is a small criticism, bet365 as I found most betting sites did a great job of transferring the immersive stay on line casino experience into their apps. Although BK8 is predicated in Malta, it is one firm that specialises in Asian markets with specialist sites for Malaysia, Indonesia, Korea and others. Unfortunately there isn't a|there is not any} devoted ‘Philippines’ section but Philippine players can use the ‘Asia’ section. The stay supplier on line casino section of BK8 is truly one of the best, with an entire host of video games from multiple of} providers including Evolution, Playtech and Asia Gaming.

    RispondiElimina